english theatre 4

3) Retroscena: Le nostre attività dal 1995 ad oggi
Già a partire dal 1996, nel periodo che va da ottobre a giugno, la Compagnia “The English Theatre of Rome“ ha messo in scena sia opere classiche che contemporanee in lingua inglese. Inoltre, dal  2000 a questa parte, Gaby Ford ha promulgato a Roma il “Not Only English Theatre“, un luogo d’incontro aperto a nuovi esperimenti che utilizzano attori bilingue e dove ogni anno viene presentata una opera teatrale non soltanto in inglese ma anche in italiano (talvolta in quasi simultanea). Ad ogni stagione, la Compagnia presenta spettacoli appartenenti a cinque categorie diverse: un testo classico, uno scritto da un autore contemporaneo, una prima mondiale, uno spettacolo scritto da una donna, ed una produzione bilingue.
Dalla sua nascita, in breve tempo, la Compagnia ha creato uno spazio significativo sia per registi italiani ed internazionali, che per drammaturghi ed attori, dove poter mostrare il proprio talento ad un pubblico eterogeneo e variegato. Allo stesso tempo, essa ha offerto al pubblico l’opportunità di conoscere opere ed artisti di rilievo internazionale, e così anche spesso di apprezzare i testi nella loro lingua originale inglese, creando un indotto culturale internazionale per Roma ed il Lazio.
Coerentemente con la sua politica di voler infrangere ogni barriera linguistica, The English Theatre of Rome e’ orgoglioso di aver presentato in Italia Steve Day (2005), l’unico comico sordo d’Inghilterra. Fra i lavori più prestigiosi presentati al proprio pubblico possono essere ricordati il tutto esaurito “Dinner With Friends“(2004), opera scritta da Donald Margulies e diretta da Harriet Power; la prima mondiale di “Freudian Slips and Other Underwear“ (2001), una performance sviluppata da artisti americani in collaborazione con attori e commedianti siciliani, la quale è stata anche tradotta in italiano e presentata al Teatro Colosseo (2002) e quindi al Teatro dei Servi (2003); la prima produzione bilingue “Unamunda“ di David Ives¹ (2001), che ha ottenuto la menzione d’onore per la miglior regia al Festival Teatrale di Cremona; ed infine la collaborazione con la regista Imogen Kusch per la messa in scena di Marathon di Edoardo Erba, vincitore nel 1999 del “Scotsmen Awards“ al Edinburgh Fringe Festival. Nel 2004, Gaby Ford ha ricevuto un premio per il suo “contributo culturale“ dal American International Club of Rome.
Programmi svolti dal 1995 PRODUZIONI PASSATE (48 di numero)
*Gli spettacolo bilingue sono contrassegnati da un asterisco (sono 11 in tutto)
2005-2006 stagione Teatro L’Arciliuto
Primavera con il patrocinio dell’Ambasciata Canadese, THE MELVILLE BOYS di Norm Foster, regia Jon Penate
Inverno ADDRESS UNKNOWN di Katherine Kressman Taylor, regia di Michael Fitzpatrick
LOVE LETTERS di A.J.Gurney, regia di Jessica Hanley,
Autunno STEVE DAY IS DEAF IN THE EVENING, introducendo in Italia Steve Day, l’unico comico sordo d’Inghilterra.
2004-2005 stagione Teatro L’Arciliuto, Teatro Colosseo
Estate con il patrocinio del Comune di Roma, NO MAN’S LAND di Harold Pinter, regia dii Sandra Provost
Casting al Teatro Colosseo di Risonanti Archi per la regia del’artista americano Gall Hill
Primavera patrocinato dall’Ambasciata Canadese, e con il patrocinio del Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali, 15 SECONDS di Francois Archambault, regia di Bianca Galipò
Autunno* per la prima volta in Europa DEAR GEORGE, LETTERS TO THE PRESIDENT* Bilingue e biparte; lettura al pubblico di lettere aperte scritte dal popolo americano al Presidente. Lo spettacolo rappresentato in contemporanea negli Stati Uniti ed in Italia a Roma per l’Europa, regia di Gaby Ford (inglese) & Giovanni Samaritani (italiano).
2003-2004 stagione Teatro L’Arciliuto, Arte del Teatro, Auditorium Massimo, RM, Teatro la Scala, MI
Estate* con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e del Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali, “100*“ opera che ha vinto nel 2002 il Edinburgh Fringe Festival di Diene Petterle, Neil Monaghan e Christopher Heiman, regia di Anna Marcea.
In Maggio, Gaby Ford è premiata dall’International American Club of Rome per il suo “Contributo Culturale alla Comunità“, Primavera, con il patrocinio dell’Ambasciata Americana e del Comune di Roma, DINNER WITH FRIENDS, di Donald Margulies, che ha vinto nel 2000 il Pulitzer Prize, diretta da Harriet Power.
Inverno* con il patrocinio del Comune di Roma, OH BOY O.HENRY*. Corti bilingue tratti da O’Henry, diretti da Calogero Marchese. Autunno patrocinato dall’Ambasciata Canadese, opera che ha vinto il Governor General’s Award CRIMINALS IN LOVE di George Walker, Casting per lo Shenker Institute Shakespeare E Il Management  spettacoli a roma e milano.
2003 Estate  Arte del Teatro
Estate con il patrocinio dell’Ambasciata Australiana una prima Italiana NIGHTFALL di Joanna Murray Smith, regia di Bianca Galipò,
una prima mondiale *THE UKULELE OF RALPH* (in francese, italiano e inglese).di e con Iaon Gunn
2002-2003 stagione Teatro dei Servi, Aula Colombo @Uni 3, Arte del Teatro
Primavera, con il patrocinio dell’Ambasciata American PICASSO AT THE LAPIN AGILE di Steve Martin, regia di John Panate,
THE GIN GAME di D.L. Coburn, regia di Allan Caster con performace gratuite all’Università 3 di Roma
Inverno* in collaborazione con il Teatro dei Servi, per 3 anni consecutivi SFOTTOGRAMMI DI COPPIA, regia di Dyanne White,
al Teatro del arte  la prima mondiale *THE SCROOGE PROJECT spettacolo bilingue, regia di Alexia Upstairs
Autunno con il patrocinio dell’Ambasciata Canadese HUMAN REMAINS AND THE TRUE NATURE OF LOVE di Brad Fraiser, regia di Bianca Galipò.
2001-2002 stagione Teatro XX Secolo, Teatro Colosseo, Arte del Teatro
Estate una prima mondiale, *UN’ ITALO AMERICAN A ROM  corti bilingue regia di Aureliano Amadei
Primavera Teatro del Colosseo, SFOTTOGRAMMI DI COPPIA, di Alexia Murray e Nick Nicolosi, regia di Dyanne White Inverno con il patrocinio dell’Ambasciata Australiana BRILLIANT LIES di David Williamson, regia di Bianca Galipò, Autunno° spettacolo bilingue in prima europea. *PICTURE THIS di Landon Coleman, regia di Pat Accerra
Con l’aiuto dell’Università di Olso, A MEETING IN ROME di Michael Meyer, regia di Gaby Ford.   

 

Estate 2001 Palazzo Altemps, Accademia Americana, Festival Teatrale di Cremona
Luglio con il patrocinio dell’Ambasciata Greca, Museo Barracco, e l’Ambasciata Americana THE CLOUDS di Aristofane,
in Giugno * a Cremona, Universal Language* arrivato seconda al premio per miglior regia di Aureliano Amadei.
2000-2001 stagione Arte del Teatro, e Associazione Granna, Rome 
Primavera* con il patrocinio dell’Ambasciata Americana, una prima bilingue *UNIVERSAL LANGUAGE di David Ives, regia di Aureliano Amadei, Inverno TITANIC di Christopher Durang regia di Brad Lapin, la prima mondiale FREUDIAN SLIPS AND OTHER UNDERWEAR: una collaborazione tra l’americana Alexia Murray & l’italiano Nick Nicolosi. regia di Dyanne White, Aiutato casting per Scorsese’ Gangs of New York , Con il patrocinio dell’Ambasciata Americana Autunno TAKE TEN, dieci brevi opera da 10 minuti una di Richard Lord, regia di Luca Dresda, Gaby Ford e Aureliano Amadei.
ANTON’S ANTICS, “L’Orso“, “Fumare ti fa male“,  “La Proposta“ regia di Bianca Galipò, Eileen Wilkenson & Bob Corna
Estate 2000, Fontanone del Gianicolo, Estate Romana, “English Theatre Festival“
 in collaborazione con il Comune di Roma per la prima volta in Italia REDEMPTION di e con Roy Dolinger,
THE WORLD ACCORDING TO RALPH di e con Iaon Gun, l’Opera, vincitrice del festival di Edinburgo“Scotsman Award MARATHON di Edoardo Erba, diretta da Imogen Kusch, “un’opera senza precedenti ” (La Repubblica),
 la prima mondiale SEX, LIES & PINOCCHIO a  musicalfpr adults “…un grido di libertà”  (La Repubblica), diretto da Massimo Piesco
1999-2000 stagione Arte del Teatro, Rome
Estate patrocinato dall’Ambasciata Canadese, la prima italiana A PARTICULAR CLASS OF WOMEN di Janet Feindel, regia di Maurey Dattilo & Gaby Ford
Primavera con il patrocinio dell’Ambasciata Americana, THE NOT TOO LATE SHOW 2, cinque atti unici: di Christopher Durang and David Ives regia di Maury Dattilo, Robert Zorzot, Caridi Nardulla, and Gaby Ford
Inverno patrocinato dell’Ambasciata Canadese, HOMEWARD BOUND di Elliot Hayes regia di Greg Snegoff.
Autunno con il patrocinio dell’Ambasciata Americana THE NOT TOO LATE SHOW 1, introducendo Christopher Durang con cinque atti unici , regia di Eric Basenessi, Gaby Ford, Denise McKnee, Lynn Swanson.
1998-1999 stagione Teatro Orologio, John Cabot University, Roma
la prima mondiale repertorio di opere uniche da dieci minuti l’una, scelte da una gara tra giovani autori,
Primavera ZAPPING“, volume 3 regia di Greg Snegoff, Inverno “ZAPPING“, volume 2 regia di Greg Snegoff.
Autunno “ZAPPING“Volume 1 “THE POWER AND THE GLORY“ di Le Wilhem, “THE ROAD TO RUIN“ di Richard Dressler, “SONNY DE REA’S LIFE FLASHES BEFORE HIS EYES“ di Bill Bozzone regia di Greg Snegoff e Imogen Kutch, INDIAN SUMMER DINNER THEATRE al John Cabot University, I successi della American Allegory Triloogy in collaborazione con l’Ambasciata Americana per “a fund raiser“ per l’United Service Organization.
1997-1998 stagione Teatro Colosseo, Roma
Primavera AMERICAN ALLEGORIES, PART 3 include “Mere Mortals“,  “Seven Menus“ & “Time Flies“ di David Ives, la prima mondiale THE NEW YORK COFFEE SHOP una commedia interattiva specificamente scritto per principianti in lingua inglesese, Inverno AMERICAN ALLEGORIES, PART 2 prima italiana di David Ives’s. “Philedelphia“, Autunno AMERICAN ALLEGORIES, PART 1 tre opere, una delle quali “The Way You Were“ è stata scritta espressamente per noi da Luca Di Bei, regia di Paul Martignetti & Gaby Ford.Primavera, Estate 1996 Teatro Colosseo, Roma
La prima europea NEW YORK STORIES corti teatrali scritto e diretto da Paul Martignetti,
la prima italiana WHY THE BEACH BOYS ARE LIKE OPERA di Carole Reale, regia di Phylis Blanford.
1995-96 Volapik Kultur Forum, Oslo, De Florio Art Gallery, Testaccio Village, Rome
Autunno 1996, la prima norvegese FAST di Gaby Ford, Autunno 1995 “BODY WORK“ al De Florio Art Gallery con Pino Quartullo scritto e diretto da Gaby Ford e successivamente nel Estate 1996 rimesso in scena con il nome di “FAST“ al “Mattatoio“

Ti potrebbero interessare anche: