storia di Francesco I° parte

Chi sono Io?
  Sono nato a Popoli, Pescara, il 2-12-1928 da una famiglia composta per più generazioni da tutti gli strati sociali e ricordo tutto fin dai primi anni.
  Il mio era un paese bellissimo (252 m. sul mare): colline, montagne (il Morrone) la Valle Peligna aperte a nord da Sulmona; nodo ferroviario e stradale. Vi scorrono cinque fiumi annotati anche dallo scrittore Ignazio Silone in Fontamara.
  Gli abitanti agricoltori, industriali, emigrati e quindi facoltosi hanno rinnovato tutto il piano regolatore e ricostruito in parte la cittadina (c’era passata la guerra).
  La valle attorniata da splendide cittadine: Sulmona, Pratola, Peligna, La Rocca, Raiano Corfinio e per chiudere Bussi sul Tirino.
  Sono stato per quasi 30 anni sempre con i miei paesani tranne un breve periodo per il sevizio militare e poi il trasferimento a Roma, tutta la famiglia, dove i miei genitori erano sempre stati presenti. Per più di 30 anni sono vissuto con la famiglia a Monte Mario ed ho assistito alla morte dei miei più intimi cari e la salute anche in quei tempi era malferma. Sono il maggiore di tre figli e gli altri due per molte cose sono più efficienti di me.
  Questa storia la sto scrivendo ora con un’età più che matura, dalla Casa di Riposo per anziani S. Michele, vicino a Piazza dei Navigatori a Roma, dove sono da vent’anni e solo adesso mi trovo in perfette condizioni di salute psico-fisiche e sono in grado di raccontare tante cose. Non sono sposato, non ho avuto figli ed ho osservato sempre un’alta concezione morale della vita. Fin da bambino e da giovane anche se non completamente cosciente sono vissuto per una forma e per una vita migliore. Quando ho potuto, ho sempre letto e studiato ed ho coltivato sempre tutte le materie.
  Il destino lo facciamo da noi e dico questo perché fin da giovane quando ancora mi mancavano tante cose, dentro di me c’era tutto, e solo Dio sa tutto, lui che mi ha aiutato tante volte nella vita in tanti modi, lui solo poteva saperlo o almeno che alla fine i nostri pensieri si ricongiungono e diventano uno solo.
 

Ti potrebbero interessare anche: