L’educazione sentimentale di Giulia (post con 2 foto)

17 settembre 2014

Tre idee diverse di un rapporto tra normodotato e una persona con disabilità. Quest’estate ho conosciuto una persona “speciale” con la quale sono entrata in confidenza. Una mia coetanea, disabile, di nome Giulia, che mi ha regalato un lungo racconto, intimo ma condivisile, che oserei definire una sorta di educazione sentimentale sottoforma di racconto autobiografico. [...]

La depressione è una malattia, e si può guarire.

25 agosto 2014

La depressione è una malattia a tutti gli effetti, essa, se trascurata può avere sintomi che debilitano il fisico come l’assenza di appetito che spinge l’individuo a non mangiare, l’insonnia grave e ripetuta, l’assenza/sospensione del ciclo mestruale, l’essere sempre stanco e apatico, non avere più un giusto ritmo sonno-veglia, essere disorientato nello spazio e verso [...]

L’errore nel sottovalutare le malattie invisibili: cause e effetti dell’abuso di alcol. (aggiornato il 26/8/’14)

23 agosto 2014

  Nella nostra società molte persone sono portate a considerare malattie solo quelle del corpo, minimizzando o banalizzando problemi come l’alcolismo, la depressione, i disturbi alimentari e la vasta gamma di malattie psichiatriche, anche se sono riconosciute nel DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali). Inoltre si tende a non voler accettare il fatto [...]

La disabilità è come il mare, sta a noi farci trasportare da esso – La disabilità nel rapporto tra fratelli.

21 agosto 2014

Spesso i fratelli di bambini con disabilità vanno incontro ad un maggior carico: se da piccoli devono capire e rapportarsi con un bambino “diverso” da grandi, specialmente se mancano i genitori o quando questi invecchiano, devono pensare ad un fratello “speciale”, ed in qual modo, a volte, devono fare le veci dei genitori. Dopo aver [...]

Two is better than one – L’importanza di avere una sorella.

19 agosto 2014

L’indifferenza e l’arroganza sono due sentimenti che i disabili hanno imparato a conoscere e riconoscere. Mi dispiace per due ragazzi che conosco che hanno un handicap motorio e sono figli unici. Io sono fortunata perché ho una sorella, una sorellastra in realtà, ma per noi questo non è importante, siamo sorelle a tutti gli effetti. [...]


A partire dall'8 maggio 2006